28° Raduno di Triasso. Storie di cuore e motori.

Anche il sole ha onorato con la sua presenza, questa ventottesima edizione del raduno di Triasso, Memorial Ezio Fabani, la kermesse motoristica d’epoca dedicata a moto, sidecar e auto d’altri tempi. Eh sì, altri tempi, perché a guardare bene, il fascino, l’eleganza, la motoristica che contraddistinguono questi che, a pieno titolo, possono essere definiti gioielli, a tutt’oggi rimangono inimitabili.

Boom di presenze con più di duecento partecipanti, tra passeggeri e driver, ottanta automobili e sessanta moto per questo evento organizzato dai Club Moto Storiche in Valtellina e Valtellina Veteran Car assieme al comune di Cedrasco e con il patrocinio del Comune di Sondrio.

Tra cromature, valvole, odore di cuoio e grasso, rombi che sono musica e non rumore, una giornata cominciata con l’iscrizione dei partecipanti e l’esposizione delle moto a Sondrio, nella centrale piazza Campello. Dopo una visita del centro storico del capoluogo, la partenza del giro turistico: un lungo corteo che per circa cinquanta chilometri, ha condotto questi meravigliosi prodigi della meccanica dapprima a Cedrasco per una sosta ristoratrice a base di prodotti del territorio, e poi verso Castione Andevenno alle volte di Triangia. Da lì la discesa dapprima verso Montagna e poi Tresivio, per un pranzo in compagnia di tutti i partecipanti.

Due e quattro ruote: insieme, le scuderie compagne di quella che è poi la storia nostra e della società in cui viviamo. Dalle Guzzi alle Gilera, dalla Vespa alla Lambretta fino alle Matchless e alle Kavasaki da una parte. Dall’altra Fiat, Alfa Romeo, Austin e Triumph.

Non semplici veicoli, ma storie di passione, di vero amore e di dedizione. Di serate trascorse in garage, di ricambi cercati con scrupolo nei tanto attesi appuntamenti con le mostre scambio.

Come nel caso di una vera e propria rinascita: quella della Moto Guzzi Sport 13, una signorina di ben 92 anni.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 12 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top