La passerella sulle Cassandre.

Un colpo d’occhio unico, una struttura sinuosa perfettamente integrata nella natura circostante. Presentato oggi a Sondrio il ponte sulle Cassandre. Costo dell’opera: 1.200.000 euro.

Sospesi sule Cassandre.

Sarà un’opera dal colpo d’occhio unico, la cui linea sinuosa permetterà un inserimento armonioso nell’ambiente naturale che sovrasta la città di Sondrio.

Parliamo della Passerella Sospesa sulle Cassandre, l’opera architettonica presentata questa mattina presso l’aula consiliare di Palazzo Muzio, a Sondrio.

Centoquarantacinque metri di estensione per una sospensione di ben novantacinque metri di altezza sul torrente Mallero, il ponte unirà la sponda di Maioni a quella di Ponchiera e sarà realizzato, citando le parole dei tecnici presenti al meeting di presentazione, “con pochi materiali, molto leggera e a funi sospese”, al fine di permettere un corretto inserimento nel paesaggio, contraddistinto dalle coltivazioni a terrazzamenti.

Autori del progetto, gli architetti Francesco Venzi, Marco Moncecchi e Paolo Maffei, con il geologo Maurizio Azzola.

La delicatezza che contraddistinguerà la struttura e la sua stessa collocazione, saranno di fatto la principale sua caratteristica. I trenta metri centrali dei corrimano laterali saranno realizzati in vetro, ulteriore dettaglio che contribuirà a fondere il ponte nello spettacolare ambiente circostante.

Per la realizzazione del manufatto, che si presume verrà consegnato al pubblico entro il settembre del 2020, bisognerà attendere gli esiti degli studi geologici più approfonditi riguardanti le due sponde della passerella: sarà necessario dunque sondare il sub strato roccioso, sovrastato da una sezione sedimentale e più superficiale, in modo da capire a quale profondità ancorare i sostegni del ponte.

Con l’approvazione del progetto di fattibilità di quest’oggi, si gettano dunque le basi per le successive fasi progettuali ed il reperimento dei fondi per la realizzazione, stimati in 1.200.000 euro. Ottimistiche le aspettative al riguardo: il comune del capoluogo si dice certo che l’opera possa trovare contributi e finanziamenti in quanto rappresentativa di una valenza sovraccomunale e dall’alto richiamo attrattivo e dunque turistico.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
3 + 14 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top