La Carovana della solidarietà

Quando l'altruismo chiama Lecco risponde. L'arte culinaria ha dato la mano alla solidarietà nella serata di sabato all'oratorio di Olginate per la “Cena di fine corso” a favore della “Carovana del Sorriso”, sodalizio nato nel 2009 che garantisce cure e sostegni alle popolazioni più fragili in diverse parti del mondo fra cui Bosnia, Romania, Tanzania. L'entusiasmo di quasi trecento commensali uniti nel segno della onlus lecchese per dare un aiuto concreto a tanti piccoli che per tetto hanno spesso solo il cielo. Il ricavato dell'evento è stato devoluto per le molteplici iniziative messe in campo nel caso specifico in Tanzania. A preparare gustosi manicaretti artistici 15 corsisti guidati da Lucia Chiarappa, maestra di cucina e volontaria del sodalizio. Con lei, a coordinare, anche quattro giovani dell'istituto alberghiero Cfpa di Casargo.
Dieci gli anni di attività per un sodalizio fnalizzato esclusivamente al bene dei bisognosi. Fattivo l'impegno del presidente Beppe Mambretti che ha ricordato ai presenti le tappe di vita della onlus e le varie iniziative tutte legate da un denominatore comune ossia la gratuità. Una onlus che ha il pregio di contribuire a creare condizioni ideali per far ripartire l'economia nelle zone più fragili affinchè le popolazioni possano “camminare con le loro gambe”. In Tanzania entro breve sarà ultimato anche il Villaggio della Carità della carovana del Sorriso nei pressi dell'orfanotrofio già realizzato e alla cucina che porta il nome del compianto Riccardo Galbiati. Saranno realizzati anche un polifunzionale, una piazza, ma non solo. Presentato il nuovo direttivo con la consegna degli attestati di partecipazione del corso. 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top