Madesimo commissariata, ma Masanti non molla

Ieri l’iscrizione a protocollo di sei dimissioni dentro il Consiglio comunale di Madesimo, sugli undici componenti, oggi la sospensione dell’attività dell’ente da parte del Prefetto, Salvatore Rosario Pasquariello, e la nomina del commissario. Nella persona del viceprefetto aggiunto Guglielmo Borracci cui sono stati conferiti i poteri del Consiglio, della Giunta e del Sindaco, fino alla prossima consultazione elettorale.
Epilogo sconcertante per la Perla della Vallespluga, nonostante i mal di pancia che serpeggiavano tanto nell’opposizione di Paola Barri, Luisella Fumagalli e Simone Curti, quanto nell’ala dissenziente della maggioranza, quella del vicesindaco Paolo Moiola, dell’assessore all’istruzione Serena Robba e del consigliere Emanuele Penna. Il mancato coinvolgimento atteso nelle scelte amministrative, sembra costituire, il pomo della discordia. Franco Masanti, ormai ex sindaco, ha bollato il tutto come un pasticcio irresponsabile con ripercussioni preoccupanti, dice, sulla località madesimina nel bel mezzo della stagione. Evidenzia inoltre come non vi fossero state, in passato, avvisaglie di particolari malesseri e riconduce l'accaduto anche a possibile conseguenza del recente voto a favore del candidato uscente alla presidenza del Bim, Alan Vaninetti. A breve indirà una conferenza pubblica per riferire dell'operato della propria amministrazione e assicura di non voler affatto mollare, a meno che non siano i cittadini a chiedergli di farsi da parte.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 12 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top