Si all'Europa unita.

Una Europa unita per garantire pace e giustizia sociale. Questo il messaggio lanciato dai rappresentanti del Movimento Federalista Europeo sezione “Ezio Vedovelli” Valtellina Valchiavenna che nella mattinata di oggi si sono riuniti all'esterno di palazzo Martinengo per una breve, ma significativa cerimonia. Un momento istituzionale per ribadire alle soglie dell'appuntamento elettorale europeo del prossimo 26 maggio, e in occasione della giornata dell'Europa, l'urgenza di essere compatti a fronte di forze politiche che si presentano separatamente alimentando i conflitti a scapito di un necessario consolidamento. Un contrapporre il proprio incisivo messaggio per non lasciare che dilaghino forze nazionaliste e populiste in quanto ora, secondo il movimento, l'Europa è in pericolo. Un richiamare i cittadini ad unirsi per salvare il progetto europeo e per un suo rinascimento. Sul pennone antistante il palazzo sondriese, dopo l'esecuzione dell'inno di Mameli e dell'inno europeo, è stato issato il vessillo blu stellato dell'Europa e ricordato Altiero Spinelli, fondatore del movimento federalista e il Manifesto di Ventotene, fra i testi base dell'europeismo. Il movimento intende lanciare il proprio messaggio al di là delle differenze fra i diversi schieramenti e far maturare sempre più una coscienza europea nel paese anche a partire dai giovani incontrati durante la mattinata all'istituto De Simoni. Ragazzi che si aprono al mondo pronti a cogliere le opportunità offerte.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
6 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top