Lisa corre nella “valle verde”

“La Green Way nella valle dell’Adda, mobilità dolce in una Valtellina amica”, il tema al centro della VII Giornata di studi in ricordo di Lisa Garbellini, tenutasi oggi a Sondrio per iniziativa dell’Osservatorio sulla Valtellina, fondato da Bruno di Giacomo Russo.
Promotore e coordinatore scientifico di un evento, voluto per ricordare l’impegno e la determinazione di Lisa Garbellini, di Tirano, laureata in Economia e Commercio, dipendente di Irealp e, poi, di Ersaf, attenta ai temi della sostenibilità e dell’educazione ambientale, mancata a seguito di un incidente stradale avvenuto il 24 agosto 2011 a Villa di Tirano.
Una 35enne che amava la vita, la conoscenza, la sfida, financo l’Enduro.
Perfettamente ritagliato sul suo profilo, quindi, il tema dell’evento che ha ospitato la lectio magistralis di Roberto Busi, professore emerito dell’Università di Brescia, che ha declinato il concetto di valle verde e di valle nel verde. Richiamando al Sentiero Valtellina, come via di mobilità dolce emblematica a questo proposito.
Proprio all’interno del Sentiero Valtellina è stata anche individuata un’area gioco intitolata a Lisa, per iniziativa della Comunità Montana Valtellina di Sondrio.
Di grande interesse anche i temi trattati dai nove neo laureati partecipanti al Premio di Laurea a Lisa Garbellini riportati sulla pubblicazione “Percorsi Valtellinesi” edita dall’Osservatorio Valtellina.
Sei i lavori selezionati. Francesco Giuseppe Mottini, di Livigno, il vincitore del primo premio Ersaf, da 1000 euro, con una tesi sulla simulazione di una colata detritica a Livigno. Secondi parimerito, con 500 euro ciascuno attribuite da Ersaf, presente il vice presidente Fabio Losio, a Jessica Martinelli, di Valdidentro, e Valeria Puca di Sondrio. Premiati con 500 euro ciascuno dall’Osservatorio Valtellina, invece, Filippo Bongini, di Buglio in Monte, Tatyana Dozio, di Verceia, e Sara Pozzi, di Sondrio. Menzione anche per Vanessa Olivo, rappresentata dal padre, Lupo Romualdi, e Laura Venini.
Presenti all’evento tutti i famigliari di Lisa, mamma Chiara, papà Mario, e i fratelli Maria, Francesco e Claudio.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
3 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top