Il volo di Simorgh.

Si intitola “Il Volo di Simorgh”, ma non si riduce al semplice atto di volare dell'uccello simbolo della Persia. La traversata nel cielo raccontata in questo volume è un librarsi ideale verso i sogni e insegna a mettere alla prova le proprie “ali” per scoprire con coraggio ed entusiasmo la propria strada. A scriverlo Roberta Cervi, giornalista, interprete e scrittrice. Un'autrice dotata del grande dono di saper giungere direttamente al cuore del lettore. Il libro, che ha esordito nel 2014, è stato recentemente presentato anche al Local Hub di Tirano a Palazzo Foppoli grazie alla libreria tiranese “Tiralistori” e racconta la storia di Aldo Giacomelli, nativo di Isolaccia, in Valdidentro, dove tuttora vive, e la sua esperienza in Persia durante gli anni della sua gioventù. Il suo trasferimento in terra straniera alla ricerca di lavoro e poi il suo rientro in valle. Un viaggio, ma soprattutto un percorso interiore. Cervi ha raffigurato nel migliore dei modi possibili il paese straniero trasmettendo la bellezza della cultura e delle tradizioni orientali, ma anche del tempo, della guerra, degli amori e delle difficoltà e la forza di riuscire a superarle. Due mondi, quello dell'alta Valtellina e quello della Persia, solo apparentemente incompatibili e l'importanza dell'accoglienza come valore da promuovere. Un libro da leggere tutto d'un fiato.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top