E' tutto pronto, a Sondrio, per "Street climbing 2019"

Si è alzato il sipario sul “Sondrio street climbing 2019”, con la conferenza stampa di presentazione, che si è svolta alla Sala Consiliare del Comune di Sondrio. A fare gli onori di casa Michele Diasio, assessore allo sport, turismo, politiche per lo sviluppo territoriale, hanno poi preso la parola Paolo Camanni, presidente della sezione Cai Valtellinese e Silvia Della Marianna, rappresentante del Cai Giovani e del gruppo organizzatore della manifestazione. Una disciplina, l’arrampicata urbana, che si rivolge non solo ai giovani e porta in città un argomento attinente al territorio.
La kermesse, giunta alla sua ottava edizione, presenta due significative novità rispetto alla scorsa annata: un mini circuito di 10 blocchi per i bambini, categoria under 12 e le semifinali e finali femminili. 273 gli iscritti toccati dalla scorsa edizione, quest’anno l’obiettivo dell’organizzazione è di raggiungere quota 300. Parteciperanno anche atleti provenienti dal Belgio. Il circuito è stato un po’ rivisto rispetto all’anno scorso per renderlo meno monotono ai partecipanti abituali, sono comunque stati mantenuti alcuni storici passaggi, tra cui: il Monumento alla Resistenza in piazza Campello e il Tronco fossile, mentre verranno inaugurati nuovi transiti nella parte che comprende il Palazzo Sassi e la zona Scarpatetti. Lo street climbing ha un forte richiamo sui giovani, inoltre per un capoluogo al centro delle Alpi la tematica della montagna è irrinunciabile.
 
  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
16 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top