Cross della Bosca: un successo annunciato.

Il Csi Morbegno del presidente Giovanni Ruffoni è avvezzo ai successi sportivi, ma anche il campo organizzativo il club con la maglietta rossa, vedi Trofeo Vanoni, da' punti a molte altre realtà
Non è sfuggito alla regola la 23esima edizione del Cross della Bosca, che si è svolto all’interno dell’area protetta della Bosca a Morbegno.
 Una macchina organizzativa collaudata che ha visto 800 atleti in gara a livello giovanile per la classifica del Trofeo Volpi e a livello master per il Campionato regionale di società. Come se non bastasse, la prova era valida anche a livello provinciale per il Campionato di società, per il Trofeo Creval e per i titoli individuali delle categorie assolute.

Il Trofeo regionale Volpi, sulla base dei piazzamenti nelle categorie ragazzi/e e cadetti/e è andato al Valgerola a livello maschile, davanti a Csi Morbegno e Merate Atletica. Nel femminile primo Cortenova seguito da Csi Morbegno e Talamona.
Grande spettacolo anche per le gare assolute e master dove gli allievi gareggiavano insieme a junior, promesse, senior e master femminili.
Qui in evidenza il vicecampione italiano di corsa in montagna Matteo Bardea (AS Lanzada), forte del terzo posto alla Cinque Mulini, fa il vuoto laureandosi anche campione provinciale. Gli fanno compagnia sul podio Tommaso Colombini (Pol. Albosaggia) e Davide Curioni (GP Santi). Nella gara femminile sono le giovani a mettersi in luce: la promessa Cristina Molteni (GP Valchiavenna) che già si era ben comportata al Campaccio e alla Cinque Mulini al cospetto delle migliori della specialità, è la prima donna al traguardo. La campionessa regionale dei 2000 siepi Greta Contessa (GP Santi) deve accontentarsi del secondo posto e la campionessa regionale di corsa in montagna Paola Poli (Atletica Vallecamonica) del terzo, ma sottolineando che Greta e Paola sono allieve.
 Nella gara assoluta e master domina Alain Cavagna (Atletica Valle Brembana) staccando un altro valido interprete della corsa in montagna come Luca Del Pero (Falchi Lecco) e Cristian Menghi (Valgerola). A completare la top five il campione italiano master di cross Graziano Zugnoni (Santi) e il compagno di squadra Diego Rossi.
Ultima gara quella dei master 50 e oltre dove la medaglia di bronzo ai Mondiali master di corsa in montagna Roberto Pedroncelli (Santi) fa il vuoto.
Il sodalizio di Ezio Tengattini domina, per il secondo anno, il Campionato regionale master di corsa campestre imponendosi sia nella classifica maschile che in quella femminile. I padroni di casa del Csi Morbegno conquistano il 3° posto nella a femminile e il 2° in quella maschile, mentre Cortenova è 2° nel femminile e il Santi 3° nel maschile.

Gare di contorno a livello provinciale per le categorie esordienti dove fra i tanti citiamo i chiavennaschi Matilde Paggi e Gabriele Scaramella.
Il Trofeo AVIS Morbegno, in base ai punteggi in tutte le categorie, premia i diavoli rossi di Morbegno che vincono davanti a Valgerola.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
7 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top