Grosotto commemora Arnautowo e Nikolajewka

E le Penne Nere, così come le comunità valtellinesi, non dimenticano quella pagina di storia del gennaio ’43 nell’inferno della campagna di Russia. I valori alpini, eredità preziosa e quanto mai attuale, sono stati rivissuti sabato scorso con sentita partecipazione a Grosotto nel segno del ricordo del 76esimo anniversario di Arnautowo e di Nikolajewka. La cerimonia, curata nel minimo dettaglio, è stata promossa dagli Alpini di Grosotto, guidati da Dino De Maron, e dal Comune in sinergica collaborazione con le associazioni del paese fra cui Pro Loco, Amici Della Croce di Campiano, oratorio, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, corpo musicale di Grosotto e il coro Cime di Redasco di Grosio. Presenti i Carabinieri di Tirano, Grosotto e Sondalo. Protagoniste le rappresentanze dei gruppi alpini da Teglio a Sondalo più Monno e Aprica. Alle 17 la messa animata dal coro cime di Redasco, a seguire la sfilata con le fiaccole, poi i saluti ufficiali e la commemorazione con l’alzabandiera al monumento ai Caduti con la presenza del Vessillo del Nastro Azzurro. Il prefetto, Giuseppe Mario Scalia, ha fatto pervenire un suo contributo letto dal colonnello Gioacchino Gambetta, vice presidente di zona sezione valtellinese Ana e segretario Abat. Presente il sindaco di Mazzo Franco Saligari. Toccante il discorso del sindaco di Grosotto Guido Patelli nel ricordare il nonno Nunzio reduce della battaglia di Nikolajewka. L’importanza della memoria anche negli interventi di Mario Rumo, consigliere nazionale Ana, che ha portato i saluti del presidente Sebastiano Favero e di Gianfranco Giambelli, presidente sezione Valtellinese Alpini. A concludere la giornata la cena conviviale all’oratorio. Un appuntamento che ha riunito l’intero paese. Ancora una volta l’associazione nazionale Alpini, nata per non dimenticare, non dimentica proprio come è scolpito sulla colonna mozza dell’Ortigara.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
11 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top