A Bormio il camp giovani Lions

Arrivano persino da Turchia, Finlandia, Stati Uniti e Brasile i 15 ragazzi delle scuole superiori che domenica scorsa hanno iniziato il Campus Valtellina di Bormio, dal 1993 fiore all’occhiello del multi distretto 108 per gli scambi internazionali giovanili del Lions Club Bormio, intitolato a Flaminio Benetti, coordinatore, improvvisamente mancato l’anno scorso, sostituito da Cinzia Franchetti. Alfredo Cantoni, per tutti “uncle” ovvero zio, da 26 anni è maestro nel trasmettere passione ai giovani e strumenti utili ad apprezzare e confrontarsi con la vera montagna.
Fabrizio Mattaboni nuovo presidente Lions, domenica 30 giugno ha fatto gli onori di casa all’Alpi e Golf Hotel.
Il presidente Mattaboni ha portato con sé tre giovani italiani pronti a intraprendere la medesima esperienza all’estero.
“Uncle” Alfredo non scherza: ex presidente del Club Alpino Italiano di Bormio, offre sano divertimento in cambio di regole ferree, base di una perfetta convivenza in armonia. Il Lions Club tiene ai giovani e in questi 26 anni ha seminato bene.
Giovani che già gradiscono. Come Cecilia dalla Danimarca (clip n. 31 da 15 secondi a 23 secondi) che studia marketing e si augura di fare amicizie e scalare vette; Ostea dalla Lituania, figlia di soci Lions, pronta a sperimentare nuove culture, conoscere lo stile di vita italiano, e quando sarà grande organizzare a sua volta un Campus (clip n. 33 da 19 secondi a 29 secondi) o Elise dalla Turchia, che non lesina parole di elogio alla Magnifica Terra (clip n. 34 “da 7 secondi a 13 secondi)
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
4 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top