Fine settimana di fuoco, boom di soccorsi

Complice il caldo asfissiante, sono aumentate a dismisura le chiamate di soccorso in tutta la nostra regione nel fine settimana. Con record assoluto fatto registrare proprio dalla sala operativa Alpi di Bergamo di Areu, l’Agenzia regionale dell’emergenza e urgenza 118, che serve anche la nostra provincia, di 848 schede di soccorso aperte nella giornata di sabato. Calate, ma di poco, ieri, con 831 chiamate, contro una media giornaliera di 620. Grande lavoro, quindi, per Areu, ma anche per i Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia, Soccorso Alpino, Soccorso alpino della guardia di finanza.
Il sinistro più grave si è verificato ieri, alle 12.15, sulla statale 36 dello Spluga a Campodolcino, in frazione Pietra. Qui, un’Audi A4 e una moto sono entrate in collisione mentre viaggiavano in direzione Madesimo-Chiavenna. La dinamica è al vaglio della Polizia Stradale di Mese intervenuta per gli accertamenti di rito, unitamente alla Polizia Locale del posto e ai Vigili del fuoco, ma pare che l’automobilista abbia frenato per svoltare a sinistra ed entrare in un parcheggio, mentre il motociclista non si sarebbe avveduto in tempo dello stop ed avrebbe speronato l’auto rovinando a terra.
Una brutta caduta per un giovane di 23 anni, origini romene, ma residente a Chiavenna, C.A.P. le sue iniziali, che si è procurato la frattura del bacino e, soccorso in codice rosso, è stato elitrasportato al Morelli di Sondalo in prognosi riservata, sebbene non in pericolo di vita. Si trova ricoverato in Ortopedia. Poco dopo, intorno alle 13.40, ennesimo scontro fra due moto a San Giacomo di Teglio, sulla statale 38. Feriti, anche se non in modo grave, i due conducenti, un uomo di 46 anni e una donna di 61, entrambi trasportati in ospedale, a Sondalo e a Sondrio, con codici di gravità verde e giallo. Altri incidenti si sono susseguiti, in giornata, a Mazzo e a Grosotto, inizialmente preoccupanti, poi, rientrati nel novero dei sinistri di media gravità.
Oggi, altra tornata di uscite, soprattutto in Alta Valtellina, per incidenti che hanno coinvolto ciclisti. Il primo a Semogo di Valdidentro, sulla statale 301, dove nel contatto fra un’auto e una bici, il ciclista, un turista inglese di 56 anni, è rovinato a terra. E’ stato trasportato a Sondalo in codice giallo. Pochi minuti dopo, a Livigno, sulla stessa strada, altro ciclista ferito, un 80enne dell’Alta Valle, elitrasportato a Sondalo in codice giallo, mentre più grave il caso del ciclista olandese di 58 anni, che, poco dopo le 13, pare aver perso il controllo della due ruote in discesa dallo Stelvio, nei pressi di Bormio, facendosi molto male. E’ stato elitrasportato a Sondalo in codice rosso.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
4 + 13 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top