Bormio, ha chiuso i battenti il Centro Accoglienza

 

 

Ha chiuso definitivamente i battenti nel pomeriggio di ieri, giovedì 31 gennaio, a Bormio, il Centro di Accoglienza Migranti presso l’Hotel Stella di via Roma.
Nonostante l’impegno della Prefettura di Sondrio che aveva concesso tempo proprio per avere riconosciuto il grande lavoro svolto all’interno del Centro da parte dei volontari dell’associazione Rueido, presieduta da Enrico Bassi, e dall’associazione Bormio Migranti, composta dagli stessi ragazzi affiancati da altri volontari, il gestore del Centro, Carlo Montini, è stato escluso dal bando di quest’anno, rimanendo all’ottavo posto (su 13 centri provinciali) dietro, ad esempio, a Sondalo, arrivato terzo. Il motivo è stato la mancanza del certificato di agibilità della struttura resosi indispensabile dal punto di vista dell’adeguamento normativo, dopo 30 anni di attività. La domanda, presentata al catasto di Sondrio forse con una certa lentezza dal proprietario dell’immobile per conto del geometra Danilo Dei Cas, non è arrivata entro il tempo dell’indizione del bando. Enrico Bassi presidente della Rueido dice cosa hanno significato per i volontari questi quattro anni.
Corre l’obbligo alla volontaria Albina Andreola di pensare ora anche al futuro, alla necessità di non lasciare soli soprattutto i ragazzi che vivranno a Bormio.
La situazione è, comunque, meno grave di quanto potrebbe sembrare, perché su una cinquantina di immigrati, 38 sono inseriti nel mondo del lavoro e alloggiano nelle case in affitto, ricercate grazie ai volontari e, dunque, potranno restare nel paese dove si sono, nonostante tutto, bene inseriti; cinque invece saranno ospitati al Centro di Sondalo, mentre per una decina non è ancora certa la destinazione, che resterà comunque in provincia di Sondrio.
Definire rammaricato il responsabile del Centro Valerio Mangano, come l’operatore sociale Giorgio Mannini, è dire poco; loro infatti hanno combattuto contro l’impossibile, contro la non volontà delle istituzioni, dicono, per potere continuare a garantire l’impegno dell’accoglienza.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
10 + 9 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top