Paris re della Stelvio

Dominik Paris è il re della Stelvio. L’azzurro incanta nella due giorni di Bormio di Coppa del Mondo piazzando una doppietta storica nella discesa di venerdì e nel super G di sabato. Impresa che sul tracciato valtellinese era riuscita solamente al mitico Michael Walchhofer nel 2006.
Nel Super-G, Paris, partito col pettorale numero 16, riesce a mettersi davanti al trio di austriaci, Mayer, Kriechmayer e Franz che fino a quel momento comandavano la classifica; l’italiano deve fare la gara perfetta per stare davanti a Mayer autore di una discesa impeccabile. Il tracciato disegnato dall’allenatore degli austriaci è veloce e ricco di insidie: Paris nei primi tre quarti di gara rimane dietro a Mayer; il terzo intertempo il ritardo è di 33 centesimi. Ma come nella discesa libera, il capolavoro l’azzurro lo fa nella parte finale della Konta: molla gli sci e al traguardo è davanti all’austrico di un solo centesimo. Quanto basta per alzare le braccia al cielo e regalare al pubblico di Bormio una doppietta incredibile.
Per Dominik Paris si tratta dell’undicesima vittoria in carriera, la seconda in Super-G dopo Kitzbuehel nel 2015, la quarta sulla pista Stelvio. Vittorie che innalzano il morale dell’altoatesino in vista delle classiche di gennaio di Wengen, Kitzbuehel e Garmisch dove si presenta nelle condizioni tecnico-fisiche migliori.
Non riesce invece a concludere la gara Christof Innerhofer, secondo nella discesa libera del venerdì: partito col pettorale numero 1, l’italiano commette un grave errore nella parte alta del tracciato infilando una porta con il braccio destro, andando in rotazione. Vano il tentativo di recuperare: sulla Konta un’altra imprecisione lo fa uscire di pista definitivamente.
 

Super-G Bormio - Credits: Pentaphoto

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top