Cross della Bosca, i Diavoli Rossi tornano protagonisti

Ventidue edizioni, centoventisette atleti in gara e 2.544 punti.
Sono questi i numeri che meglio riassumono la oramai abituale kermesse morbegnese del Cross della Bosca, edizione quest'anno più impegnativa che mai, complici le modifiche effettuate ai percorsi, e che ha visto tornare a primeggiare nell'aggiudicazione del Trofeo AVIS Morbegno, dopo quattro anni di digiuno, i diavoli rossi del Gruppo Sportivo CSI Morbegno.
La gara, appartenente al circuito regionale CSI di corsa campestre, che ha visto sul secondo gradino del podio, vincitrice della Coppa AIDO Morbegno, il Gruppo Sportivo Santi Nuova Olonio con 2.249 punti e sul terzo il C.S. Cortenova con 2.080, ha lasciato tutti soddisfatti, partecipanti ed organizzatori.
E, di fatto, l'impeccabile macchina organizzativa contribuisce a rendere, anno dopo anno, il Cross della Bosca un happening al quale sempre più atleti, in un costante crescendo, aderiscono.
Ma torniamo ai podi.
Innanzitutto la menzione d'obbligo, meritatissima da Riccardo Savio, dell'Atletica Ravello, appartenente alla categoria disabili fisico-sensoriali.
Per la categoria Esordienti Femminili, vittoria per Gaia Rigamonti (GS Virtus Calco); per la pari categoria maschile, sugli ottocento metri di percorso, primo gradino per Filippo Bertazzini del C.O. Piateda.
Categoria Cuccioli. Sulla distanza dei 350 metri, sono Iris Penincella, della Polisportiva Bernatese, e Lorenzo Guido, della ASD Stella Alpina, i più veloci.
Si snoda invece su 1.100 metri il circuito riservato alle ragazze. Prima posizione per Denise Baroli, del Gruppo Sportivo CSI Morbegno. Dietro di lei Francesca Tirinzoni, del GP Talamona, e Ylenia Bertoldini del CS Cortenova.
Stesso tracciato per i pari età maschili, con la vittoria di Daniele Moranduzzi, del Krono Lario Team, davanti a Daniele Ciaponi, del GP Talamona, e a Marco Tunesi, del GP Santi Nuova Olonio.
Categoria cadette: qui è Marta Ladiga del GS Virtus Calco ad aggiudicarsi la medaglia d'oro. Per la pari categoria maschile, gradino più alto del podio per Mattia Adamoli, dell'Unione Sportiva Derviese.

Nella gara femminile di 2350 metri la prima assoluta è Francesca Rusconi, del Team Pasturo, che si aggiudica la vittoria tra le senior. Le altre vittorie di categoria vanno a Simona Fazzini (Premana/amatori A), Giovanna Cavalli (Team Pasturo/veterane A) e Augusta Riva (Polisportiva Pagnona/veterane B).
Negli allievi, vittoria al fotofinish per Giovanni Di Dio, del GS Virtus Calco.
Categorie Junior, senior e amatori A maschili sui 5650 metri da percorrere. Sul traguardo arriva per primo il senior Sottocornola, seguito da Manuel Molteni e da Mattia Gaffuri. Il quarto assoluto Stefano Sansi, del GS CSI Morbegno, è invece il primo degli Amatori A, mentre tra gli junior vince Lorenzo Mauri.
L’ultima gara, quella di amatori B, veterani A e B, sempre di 5650 metri, si decreta la più avvincente. Qui, a vincere, è Davide Raineri. Nei veterani A la medaglia d’oro è per Pierluigi Malgesini (GS CSI Morbegno), mentre tra i veterani B a vincere è Domenico Invernizzi (ASD Stella Alpina).

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 7 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top