Tutto pronto a Bormio, oggi le prove cronometrate

La Pista Stelvio è tirata a lucido a Bormio ed è pronta ad ospitare la due giorni di gare di Coppa del Mondo che partirà domani con la discesa libera e continuerà sabato con il Super-G. Gli uomini jet del circo bianco hanno testato il tracciato nelle due prove cronometrate di ieri e oggi. Dopo il primo tempo segnato mercoledì, Cristof Innerhofer sfreccia anche nella prova di oggi, segnando parziali da record fino a metà pista: poi l’azzurro tira il freno a mano nella parte conclusiva risparmiando energie per le gare. Ottime sensazioni anche per Dominik Paris, oggi ottavo a 61 centesimi: l’italiano ha tirato solo nella prima parte, gestendo le forze nella fase conclusiva del tracciato. Brutta notizia invece per Peter Fill che questa mattina non ha preso parte al test per un problema fisico alla schiena che lo costringe a saltare entrambe le discese.
Tornando alla prova di oggi, il tempo migliore è quello dell’austriaco Vincent Kriechmayr che ferma il crono a 1 minuto 54 secondi e 44 centesimi, precedendo di appena 4 centesimi il norvegese Aleksander Aamodt Kilde e di 19 centesimi il connazionale Daniel Hemetsberger, pettorale numero 37 e secondo ieri dietro a Innerhofer.
I due leader della specialità, lo svizzero Beat Feuz e l’austriaco Max Franz, chiudono rispettivamente 11esimo, a 77 centesimi, e 46esimo a 3 secondi e 34 da Kriechmayr
Giocano in difensiva i norvegesi Aksel Lund Svindal e Kjetil Jansrud: il primo, oro alle Olimpiadi di PyeongChang, non ha preso parte alla prova di oggi, mentre il secondo, partito col pettorale numero 1, ha chiuso al 32esimo posto con un distacco di 2 secondi e 25 centesimi. Da segnalare l’ottimo tempo dello statunitense Ryan Cochran-Siegle che con il pettorale 56 si è piazzato al 4° posto a 25 centesimi dalla vetta.
Posizioni e tempi da prendere con le pinze: le condizioni della pista mutate nella nottata hanno reso il fondo più ancor più ghiacciato e veloce rispetto a ieri, con le vibrazioni che si fanno sentire sui materiali e soprattutto nelle gambe degli atleti che per la maggior parte hanno affrontato la prova non al 100%. La Pista Stelvio è in condizioni perfette ma allo stesso tempo va rispettata: è una delle migliori al mondo e c’è chi dice che sarà la discesa più dura e difficile dell’intera stagione…ma anche la più spettacolare.
Dopo la cerimonia di consegna dei pettorali avvenuta oggi alle 18 e trasmessa in diretta dalla nostra emittente, domani e sabato il via alle gare di discesa e Super-G, entrambe con partenza fissata alle 11.30.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
6 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top