Droga, lotta a tutto campo da parte della Questura

E’ un impegno a 360 gradi quello messo in campo dagli agenti della Questura di Sondrio, guidati da Gerardo Acquaviva, rispetto alla lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’ultima operazione, quella presentata oggi ai media in conferenza stampa, rappresenta uno dei tasselli del puzzle, ma l’attività di repressione del fenomeno si snoda su più fronti.
Nello stesso solco, ma di diverso imprinting, l’attività posta in essere dagli agenti della Mobile della Questura e tesa a reprimere un fenomeno, quello dello spaccio, sempre più insidioso anche in ragione delle nuove modalità sperimentate dai pusher.
Complessa l’attività investigativa posta in essere, proprio in ragione della particolarità della piazza di spaccio che ha richiesto l’utilizzo, ad esempio, di telecamere particolari utili ad effettuare riprese da distanze notevoli. Filmati indispensabili a ricostruire il giro di droga e i passaggi di sostanze dai pusher agli assuntori. Che venivano fatti avvicinare in auto, ad uno ad uno, in modo organizzato e tale da evitare che potessero incontrarsi. Sotto l’occhio vigile di una sentinella posta a supervisione del luogo deputato allo scambio e con il pusher che si avvicinava all’auto lo stretto necessario per passare la merce all’avventore invitato a sporgersi dal finestrino.
Professionisti del mestiere, insomma, sui quali, però, gli agenti sono riusciti ad avere il sopravvento, in stretta simbiosi con la Procura della Repubblica di Sondrio atteso che l’inchiesta è stata coordinata dal sostituto procuratore Antonio Cristillo.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
11 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top