Nasce la bresaola doc "made in Valtellina"

Ambizioso progetto quello presentato, ieri, al Centro Le Volte di Sondrio, dalla famiglia Mottolini, titoloare dell’omonimo salumificio di Poggiridenti. Che, davanti a una platea di estimatori delle eccellenze gastronomiche locali e di rappresentanti di Coldiretti, Gruppo ristoratori, Assica, e Associazione Allevatori, ha sfoggiato “L’Originaria”, una bresaola al 100% valtellinese, ottenuta da carni di bovini nati, allevati e macellati in provincia di Sondrio.
Un percorso di valorizzazione, quindi, della filiera della zootecnia valtellinese, capace di assicurare un sostegno concreto agli allevatori, intesi come custodi del territorio montano.
Un modo anche per craere una connessione tra il mondo agricolo e il consumatore finale attraverso un’esperienza di gusto da vivere ai tavoli dei ristoranti e ai banconi dei negozi locali con l’obiettivo, però, di attrarre sui luoghi di produzione de “L’originaria”, ovvero le malghe, gli alpeggi, e le aziende del fondo valle i consumatori, siano residenti siano turisti.
La bresaola, quindi, come veicolo di comunicazione di un marchio e, insieme, del territorio da cui origina e che connota.
L’ambizione è quella di riuscire a veicolare la Valtellina in tutto il mondo partendo dalla produzione di un’azienda familiare che punta sulla qualità.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
3 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top