Firmato oggi a Sondrio un protocollo per la lotta alla tossicodipendenza

Enti, istituzioni, associazioni, insieme per lottare contro le tossicodipendenze. Il primo passo la sottoscrizione di un protocollo d’intesa voluto dal Prefetto di Sondrio, Giuseppe Mario Scalia, che, nel giugno dello scorso anno ha avviato il confronto a livello locale riunendo, attorno a un tavolo, gli attori interessati. Gli stessi che, stamattina, nella sala consigliare di Palazzo Muzio, hanno messo nero su bianco il loro impegno. A partire da Giorgio Barbuto, presidente del Tribunale di Sondrio, affiancato da Claudio Gittardi, procuratore della Repubblica di Sondrio, e, a seguire, i rappresentanti istituzionali di Provincia, Comune di Sondrio, Comunità Montane, Asst Valtellina e Alto Lario, Ufficio Scolastico Provinciale, Croce Rossa, Ats della Montagna, agenzia cui compete l’attività di prevenzione socio sanitaria del fenomeno, Claudio Marcassoli, psicologo e psicoterapeuta esperto in tema, e l'associazione Amici di San Patrignano Sondrio.
Proprio sul dato della prevenzione forte il grido levatosi da Letizia Cerri, presidente degli Amici di San Patrignano di Sondrio, in tema di uso inconsapevole delle droghe da parte dei giovanissimi cui fa eco la testimonianza del rappresentante della Consulta studentesca, Alessandro Tarchini, che ha confermato essere in molti, i giovani, anche nelle scuole, coinvolti nel fenomento dell'uso di droga.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
8 + 7 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top