Marangoni,standing ovation

Standing ovation per il pianista Alessandro Marangoni, prodigioso talento che sul palco del Sociale ha saputo commuovere l’uditorio con intensi virtuosismi e magnetica presenza in un crescendo di eccezionali doti tecniche.

Applausi scroscianti per il primo appuntamento della stagione concertistica 2019 degli Amici della Musica di Sondalo che ha permesso di conoscere un Rossini inedito con due prime esecuzioni assolute, Allegretto e l’Allegretto “del pantelegrafo”. Un’estasi melodica di rara bellezza. Un potente magma sonoro che ha ipnotizzato il pubblico formato da intenditori del genere, ma anche da neofiti.

E di emozioni in sala se ne sono respirate davvero tante.

Del resto il sodalizio promotore riesce sempre a superarsi offrendo eventi di notevole livello qualitativo.
Successo ampiamente meritato per Marangoni, una eccellenza scaturita da straordinarie doti e da una professionalità forgiata da anni di studi di impegno certosino: diplomato a pieni voti al Conservatorio di Alessandria e impostosi sulla scena internazionale grazie a una significativa attività concertistica e discografica come solista e un’attività cameristico-teatrale. Un pianista lungimirante capace di sorprendere anche per la sua dedizione al pianismo sconosciuto. 

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
7 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top