Da gennaio al policampus si paga

Come prevedibile, l’introduzione della sosta a pagamento al parcheggio del Policampus di Sondrio non incontra il favore della cittadinanza. I più comprendono, invero, l’importanza di trovare una soluzione al fenomeno della sosta prolungata, per giorni e giorni, al parcheggio, ma non credono che l’introduzione della tariffa di 0,50 centesimi l’ora per un massimo di 2 euro e 50 centesimi al giorno sia la modalità corretta da seguire.
Tariffa che, per i lavoratori che frequentano quotidianamente il parcheggio, si traduce in un costo annuo di circa 600 euro, come evidenziava ieri Michele Fedele, referente del settore Trasporti e Viabilità della Cisl di Sondrio.
Il parcheggio del Policampus, poi, dai più, è percepito come parco auto d’accesso al centro città, comodo per chiunque voglia raggiungere la stazione del pulmann e dei treni, ma anche le vie principali di Sondrio. Meno conosciute e frequentate, probabilmente, le altre aree di sosta libere situate nei dintorni, che, forse, andranno rese più riconoscibili a sondriesi e a chi raggiunge regolarmente il capoluogo.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
5 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top