Bloccati nella notte sul Palon de la Mare, recuperati dal Soccorso Alpino

Sono stati recuperati sani e salvi all'alba di ieri i due alpinisti tedeschi di 57 e 55 anni che nel giorno di Pasqua sono rimasti bloccati sul Palon de la Mare, cima del Gruppo Ortles-Cevedale, a Valfurva.

I due escursionisti avrebbero dovuto raggiungere il rifugio Branca, ma avendo ritardato, hanno avvertito il gestore del cambio di programma, informandolo che avrebbero eventualmente trascorso la notte in quota. Ben equipaggiati, avevano anche costruito una truna, un riparo nella neve, per stare al sicuro. Le comunicazioni però erano difficoltose e a un certo punto sono diventate impossibili: un loro conoscente, che era rimasto in contatto con loro, si è allarmato. Ha chiamato la centrale operativa di Bolzano, accennando anche a un principio di congelamento. È quindi partita l’attivazione del Soccorso alpino italiano: una squadra di cinque tecnici della Stazione di Valfurva è partita per raggiungere i due alpinisti, mentre la Rega (Guardia aerea svizzera di soccorso) ha inviato un elicottero, che durante il sorvolo li ha avvistati.

L'intervento è durato tutta la notte, e i due alpinisti sono stati successivamente accompagnati al rifugio Branca.

 

 

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
8 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Scroll to Top