Estorsione ai danni di un valtellinese: in manette una donna di 43 anni

Arresto in flagranza di reato per una donna lecchese di 43 anni, accusata di tentata estorsione continuata ai danni di un uomo di 36 anni della Valtellina.

Sono stati i Carabinieri della Stazione di Delebio mercoledì a porre fine ad una situazione che stava attanagliando il valtellinese: la signora, con il  pretesto  di  non presentare querele  per le  presunte diffamazioni  ricevute, in due occasioni, si è fatta consegnare alcune centinaia di euro e successivamente, non contenta, ha tentato di farsi consegnare ancora altro denaro. Ma a questa ennesima richiesta, il 36 enne ha informato i militari che, una volta venuti a conoscenza del luogo di ritrovo stabilito per la consegna del denaro, hanno colto la donna in flagranza di reato.

La 43 enne è stata così dichiarata in  arresto, nel Comune di Colico, per tentata estorsione continuata.

La donna è stata sottoposta ieri pomeriggio a giudizio direttissimo presso il Tribunale di Lecco che, previo patteggiamento, l’ha condannata a un anno e due mesi di reclusione e 600 euro di multa.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
3 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Scroll to Top