Castel Masegra a portata di app

Abbondante uso di termini inglesi, ma questo è trendy, eventi e operazioni di immagine, simulazioni da parte delle nuove leve del Politecnico di Milano.

Questi, in sostanza, i contenuti legati alla realizzazione di una nuova applicazione per il lancio dell'attività museale di Castel Masegra, a Sondrio.

“Immaginare possibili allestimenti interni del castello”: questa, da programma, la missione dell'equipe di studenti provenienti dalla scuola meneghina più blasonata nell'ambito del design.

Il cantiere aperto nella roccaforte simbolo del capoluogo, ha fatto solo da sfondo questa mattina al lancio della mostra programmata per maggio. Entro la stessa data dovrebbero, da cartellone, terminare le opere di adeguamento e valorizzazione del maniero. Ma nulla, in tal senso, si sa ad oggi né sono stati forniti elementi sullo stato di avanzamento dei lavori. L'argomento, tuttavia, è caro da sempre ai cittadini non solo e non tanto perché questa immagine è strettamente legata all'identità sondriese, ma anche perché da oltre vent'anni amministratori, politici, intellettuali ed esperti dei vari ambiti si sono alternati nel proporre una vera e propria risurrezione di mura che una vera e propria vita l'hanno avuta solamente fino alla fine degli anni novanta: è stato allora che l'ultima attività costante del castello, quella del distretto militare di Como e Sondrio, è stata smantellata con il conseguente accorpamento degli uffici sulle rive del Lario. Negli anni successivi, da più parti, sono giunti progetti, iniziative e interventi di restauro e rilancio ai quali oggi si aggiunge un nuovo tassello forse destinato, anche, ad accendere il dibattito in campagna elettorale.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
4 + 7 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Scroll to Top