Legambiente promuove Castello dell'Acqua, bocciate Livigno e Provincia

Sostenibilità ambientale, agricoltura sociale e di qualità, turismo dolce e sostenibile sono le chiavi del successo delle pratiche virtuose dell’arco Alpino, premiate da Legambiente con la bandiera verde in occasione della partenza della Carovana delle Alpi, la campagna annuale sullo stato di salute dell'arco alpino.
Quest'anno ad aggiudicarsi il simbolo della natura è il comune di Castello dell'Acqua: per l’impegno nell’incentivare un turismo sostenibile in Valtellina con il mantenimento della rete sentieristica.
Bandiera nera di Legambiente, invece, per il Comune di Livigno, che, andando contro tutti i pareri degli enti di tutela, ha approvato la costruzione di un impianto sciistico su di un sito Natura 2000, costituito da pascoli, antichi nuclei abitati, ed habitat di tanti animali alpini. Riconoscimento poco lusinghiero attribuito anche alla Provincia di Sondrio per aver consentito, con l'approvazione della proposta di aggiornamento del Piano Cave il 27/9/2016, l'ampliamento degli ambiti e l'estrazione di quantitativi abnormi dalle cave in Comune di Novate Mezzola, in Valchiavenna.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
13 + 5 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Scroll to Top