Due spacciatori arrestati a Livigno. Sequestrata coca e marjuana

Duro colpo allo spaccio di droga nella piazza del Piccolo Tibet quello inferto, nella notte fra giovedì e venerdì della scorsa settimana, dai Carabinieri del posto al comando del maresciallo Armando Catalano.
Due giovani, Er.D., 31 anni, e El.D. 35 anni, entrambi residenti a Livigno, ma cittadini albanesi, sono stati arrestati in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Operazione che ha portato al sequestro di 30 grammi di cocaina, 320 grammi di marjuana, due bilancini elettronici di precisione e una somma di denaro pari a oltre 11mila euro.
All’origine dell’arresto un semplice controllo alla circolazione stradale in seguito al quale, intorno alle 20 di giovedì scorso, una pattuglia dei Carabinieri ha intimato l’alt ad un’Audi A4 Avant condotta da uno dei due giovani poi arrestati, Er.D. Questi, dopo aver mostrato i documenti, ha ingranato la marcia dandosi alla fuga per le vie del paese e gettando dal finestrino dell’auto un piccolo oggetto che è stato, poi, appurato essere un sacchettino con 30 grammi di cocaina. Ne è nato un inseguimento a sirene spiegate conclusosi nei pressi della Casa della Sanità con il fermo del giovane nella cui abitazione, successivamente, è stato rinvenuto un bilancino elettronico di precisione e del materiale per il frazionamento e confezionamento della sostanza stupefacente.
Nel giro di poco le indagini hanno portato anche al connazionale dell’arrestato, presso il quale, poco prima, aveva recuperato la cocaina. Nell’abitazione di quest’ultimo i militari hanno rinvenuto traccia della medesima che El.D. aveva gettato nella tazza del water, i 320 grammi di marjuana, un altro bilancino di precisione e oltre 11mila euro in tagli da 50 e da 100 euro ritenuti provento dell’attività di spaccio.
Entrambi i pusher sono stati condotti venerdì mattina nelle carceri di Sondrio e, sabato, Fabio Giorgi, giudice per le indagini preliminari ne ha convalidato l’arresto disponendo la misura cautelare della detenzione in casa presso le rispettive abitazioni di residenza.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
10 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top