Il Grappolo d'Oro, "passeggia" nel Medioevo

Ultime quattro giornate assolutamente da non perdere per il Grappolo d’Oro di Chiuro. La manifestazione, partita venerdì scorso, riserva ogni giorno, interessanti sorprese, incentrate sulla produzione vinicola di eccellenza, ma non solo. 
Scoppiettante l’apertura ufficiale, sabato scorso, con lo spettacolo di fuoco, seguito dalla degustazione dei vini delle rinomate case vinicole valtellinesi fra le antiche corti ed i palazzi signorili del centro storico. Oltre all’originale laboratorio di pittura col vino, peraltro, quest’anno, la novità era rappresentata da “Cantine al buio”, degustazione in totale assenza di luce realizzata dall’associazione Altravaltellina in collaborazione con l’Unione italiana ciechi ed ipovedenti. Costellata di iniziative l’intera giornata di domenica scorsa con giro delle fontane e corsa delle botti, e, a seguire, eventi per tutti i gusti per tutta la settimana. Da non perdere, stasera, alle 20.45, all’auditorium comunale, il convegno sull’Arte al servizio del vino con Marilisa Allegrini e moderato da Giacomo Moioli, e, poi, domenica, il pezzo forte con “Passeggiando nel medioevo”. 
Eventi che attirano persone di tutte le età con l’obiettivo di avvinarle, il più possibile, alla cultura del vino e della conservazione dei terrazzamenti vitati.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
6 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top