Arresti a Sondrio, in manette impiegato INPS di Sondrio

Raffica di arresti ieri tra la Sicilia e la provincia di Sondrio disposti dalla Procura di Catania nell’ambito di un’indagine su un sistema che speculava su anziani, extracomunitari e minori. A Sondrio in manette è finito un funzionario dell’INPS, Paolo Duca, ed il collega di Catania Natale di franca, oltre a 10 altri amministratori e dirigenti tra cui spicca Pietro Marino Biondi, presidente tra le tante delle Cooperative Sociali Vita e Alba che da anni operavano in Valtellina e sottoposte a sequestro preventivo da parte del GIP di Catania. I reati contestati sono corruzione, frode, estorsione e maltrattamenti per un giro di affari che si aggira sui 20 milioni di euro.
Secondo l’accusa, era stato creato un sistema che con la collaborazione dei due dipendenti dell’INPS, si “fondava sull’assunzione in cooperative e associazioni dei parenti dei funzionari pubblici addetto al controllo del settore, creando una commistione tra controllato e controllore”. La Procura di Catania spiega in particolare che “Di Franca avrebbe ottenuto ulteriori benefici per i propri congiunti dipendenti di cooperative” e “Duca avrebbe avuto assunto la moglie”. Queste situazioni “favorivano le pratiche di gestione delle associazioni” dando loro “informazioni sull’imminente esecuzione di controlli o ispezioni, e tralasciando di applicare le sanzioni previste per le infrazioni rilevate durante le verifiche”.
Le indagini hanno scoperto che l’attività delle cooperative fruttava grossi guadagni grazie al mancato versamento di contributi e l’inosservanza degli “obblighi contrattuali stipulati con vari enti pubblici, condotte che si concretizzavano nel somministrare ai minori cibo di scarto, non garantendo loro condizioni igienico sanitarie adeguate e non fornendo la dovuta assistenza tramite personale adeguato”. Il tutto “aggravate dal fatto che erano compiute ai danni di soggetti in condizioni di minorata difesa, sia per l’età che per la loro condizione di stranieri”
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
11 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top