Suona la campanella per 23700 studenti

“Non c’è alcun timore che ci siano classi scoperte perché i dirigenti scolastici stanno effettuando le nomine, scorrendo le graduatorie di seconda e di terza fascia, ed eventualmente utilizzeranno anche le richieste di messa a disposizione presentate dai laureati. Motivo per cui mi sento di tranquillizzare l’utenza”.
E’ la rassicurazione che giunge da Fabio Molinari, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Sondrio, in concomitanza con l’avvio delle lezioni nei 35 istituti della nostra provincia.
Proprio stamattina, infatti, è suonata la prima campanella per oltre 23700 fra alunni e studenti di cui 3011 iscritti alla scuola dell’infanzia, 7968 alla primaria, 4967 alla secondaria di primo grado e 7821 alla secondaria di secondo grado.
E all’avvio delle lezioni, come scrivono dall’Ufficio scolastico territoriale in un comunicato stampa, quasi tutti i docenti erano in cattedra, al loro posto, dato che già ieri era stato ultimato il reclutamento degli insegnanti a tempo determinato da parte dell’Ufficio territoriale stesso, mentre restavano da chiamare i supplenti attingendo dalle graduatorie di ciascun istituto. Compito, questo, che spetta alle singole segreterie scolastiche tenuto conto che sono circa un centinaio i posti da coprire all’interno di alcune scuole medie e superiori della nostra provincia.
E che lacune si presentano anche sul fronte degli insegnanti di sostegno ai ragazzi con disabilità, situazione, precisano sempre dall’Ufficio scolastico territoriale di Sondrio, connessa alla mancanza di personale specializzato nelle graduatorie di personale.
Sentiamo, intanto, come hanno vissuto il loro primo giorno di scuola, gli studenti del Policampus di Sondrio.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 8 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top