Viabilità nera per gli autotrasportatori

Non bastavano le buche sulle strade a rendere la vita degli autotrasportatori un vero inferno: sulle spalle della categoria, grava ora l'ennesimo rinvio dell'apertura della statale 38 di Morbegno.
A detta dei trasportatori, il tratto in questione consentirebbe di recuperare minuti preziosi nel già complesso quadro viabilistico provinciale, ottenendo anche risparmi dal punto di vista economico: a precisarlo è il rappresentante del comparto trasporto di Confartigianato Imprese Sondrio Mattia Dal Cason, che si chiede perché queste comunicazioni giungano proprio a ridosso di quella che sarebbe dovuta essere la data di apertura della bretella.
Questa ulteriore proroga, specialmente in vista della Pasqua, non ci aiuta- chiosa Dal Cason.

L'arteria, che consentirebbe di bypassare il centro della bassa valle, sarebbe dovuta essere pronta già per lo scorso dicembre: dopo un primo rinvio a marzo a causa di alcune difficoltà incontrate negli scavi della galleria di Selva Piana, quest'ultima proroga che dilata l'attesa di altri due mesi.
E, a rendere ancora più difficoltoso il già complesso panorama viabilistico, l’annoso flagello delle buche lungo i percorsi stradali.
Una situazione “tragicomica”, come la definisce Dal Cason, con notevoli pericoli per gli autotrasportatori; i veicoli in pieno carico subiscono, infatti, pesanti sollecitazioni, che diminuiscono sensibilmente la stabilità dei mezzi pesanti.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 2 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Scroll to Top