Valfurva: S.Caterina non potrà supportare attività complementari alla CdM

In seguito alla decisione di far tornare la Coppa del Mondo di sci alpino sulla pista Stelvio, il comune di Valfurva sottolinea che non sarà più in grado di assicurare lo svolgimento di tutte quelle attività complementari alla manifestazione, anche a supporto della stessa Federazione Italiana.
Lo dichiara il vicesindaco di Valfurva Luca Bellotti in una nota inviata stamane ai Presidenti Flavio Roda (Fisi), Giovanni Malagò (Coni), Roberto Maroni (Regione Lombardia), Gianfranco Zecchini (Comitato Fisi Alpi Centrali), Elia Dei Cas (Comitato Organzzatore) e Valentino Galli (Società Impianti Bormio).
“Negli ultimi anni, a seguito della decisione assunta in modo unilaterale dalla Società Impianti di Bormio, di rinunciare – riteniamo senza alcun concreto motivo – ad ospitare la gara di discesa libera valida per la coppa del Mondo Fis, il nostro Comune ha assicurato, grazie alla località di S.Caterina Valfurva, la preparazione, lo svolgimento e soprattutto il mantenimento in Lombardia e in Italia della gara. Assicurare questo evento per noi è stato un grande onore – continua Bellotti – ma anche un grande onere dal punto di vista organizzativo ed economico, reso sostenibile grazie all'importante contributo di Regione Lombardia.”
Nel corso della nota Bellotti ha voluto porre l'accento anche sulla mancata convocazione del comune di Valfurva ai vari tavoli degli incontri, tra cui anche quello regionale, riguardanti la scelta dell'allocazione della prova del circuito bianco a Bormio.
Per questo motivo l'amministrazione comunale ha deciso che gli investimenti preventivati per una possibile realizzazione della discesa libera (si ricorda che la Sib a fine luglio aveva fatto retro front) saranno destinati ad interventi in quota sulle piste, rimodulando anche le riserve alberghiere ipotizzate per le manifestazioni.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
17 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Scroll to Top