Celebrati a Morbegno gli "uomini d'oro" dell'economia

Sabato, a Morbegno, con un convegno tenutosi all’Auditorium di Sant’Antonio si è celebrata l’economia valtellinese. Ezio Vanoni, Pasquale Saraceno, Sergio Paronetto, Tullio Bagiotti, Bruzio Manzocchi furono gli uomini d’oro che scrissero la storia dell’economia italiana nel periodo tra la crisi del ’29 e la ricostruzione post bellica. La Sev (Società economica valtellinese), rappresentata dal presidente Benedetto Abbiati e promotrice dell’evento, con la collaborazione del Comune di Morbegno, ha voluto focalizzarsi sull’operato di queste figure, che hanno saputo percorrere nuove strade per la rinascita italiana. Accademici provenienti da tutta Italia si sono soffermati sul ruolo ricoperto da ognuno di queste personalità, simili e diverse allo stesso tempo.
Particolarmente interessante la relazione del docente Piero Barucci, che ha inquadrato i 5 economisti, mettendo in evidenza le notevoli omogeneità, ma anche le diverse visioni delle politiche economiche intraprese in quel periodo. Furono vere guide del “miracolo italiano” ha detto Barucci. Sergio Paronetto riuscì a costruire attraverso la propria personalità un pensiero raffinato per lo sviluppo dell’Italia e soprattutto ha svolto un’azione pedagogica nei confronti di una parte della classe dirigente che ha contribuito alla ricostruzione del paese, da Alcide De Gasperi a Giulio Andreotti. Particolare rilievo ha avuto la figura di Ezio Vanoni, economista, politico e statista. Di lui si è ricordata la dedizione a collocare la scienza economica al servizio della nazione. L’insegnante Aldo Montesano si è occupato di Tullio Bagiotti, la cui linea di pensiero consiste nel separare i principi permanenti e naturalistici dalle forze che contribuiscono storicamente a determinare la realtà economica, mentre Bruzio Manzocchi è stato presentato da Edoardo Borruso. Manzocchi ha rivestito un ruolo fondamentale nelle politiche per il lavoro e l’industria nel Partito comunista italiano nel corso degli anni ’50. Le idee e le azioni di Pasquale Saraceno nella promozione dello sviluppo industriale in Italia e in particolare nel Sud d’Italia sono tra gli aspetti più noti della sua opera.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
4 + 14 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top