Otto marzo. Giallo… Ma non troppo.

 

In occasione della festa della donna, Sondrio è, neanche troppo, tinta di mimosa gialla, il tradizionale fiore icona della ricorrenza. Ai microfoni di TSN, un’opinione pubblica divisa: chi da una parte riconosce la valenza di questa data, chi dall’altra la ritiene una giornata come le altre o una festa prettamente commerciale. Unanime rimane, tra le persone incontrate durante una piacevole mattinata di sole, l’opinione sull’importanza del ruolo della donna nella società, considerata da molti la più più forte tra i due sessi, e forse, troppo spesso inquadrata come traino della famiglia, dispensatrice di educazione per i figli.
Di fatto, la cronaca purtroppo ricorrente una riflessione ce la suggerisce.
Forse, l'8 marzo prima di essere una giornata di festa per le donne, deve esserlo di impegno verso le donne, favorendo un cammino verso una parità sostanziale perché, a 70 anni dal riconoscimento dell'uguaglianza tra uomo e donna, l’equilibrio di genere in Italia è ancora lontano dall’essere completamente realizzato.
La strada verso una società più adeguata e che valorizzi di più l’universo femminile appare ancora complessa.
… Interviste…

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 5 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top