Sottopassi, avanti tutta

Entrambi gli interventi hanno subito uno slittamento dei tempi di realizzazione, ma, ora, il sottopasso ferroviario ciclopedonale di Montagna, è pressocchè ultimato, mentre quello di via Nani, a Sondrio, è in dirittura d’arrivo.
Il primo, in particolare, è pronto per essere utilizzato, anche se mancano ancora le sistemazioni ultime e le finiture. Per questo non si è ancora proceduto al varo ufficiale anche se il sindaco del posto, Angelo Felice Di Cino, ha permesso ai residenti in zona Agneda di transitarvi per facilitare loro la vita. In particolare, si vuole permettere ai bambini che vanno a scuola di usufruirne senza dover, necessariamente, fare il giro completo dell’isolato.
Con riguardo a via Nani, invece, l’obiettivo è quello di rispettare i tempi di consegna fissati entro la fine del marzo prossimo, dopo lo slittamento di tre mesi già intervenuto. Al riguardo arrivano le rassicurazioni dell’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Sondrio, Andrea Massera, che tiene a sottolineare come l’attività proceda a pieno regime.
“Dopo le festività natalizie, - spiega – i turni di lavoro sono stati ponteziati. Sono una quindicina le maestranze che si alternano sul cantiere, lavorando anche al sabato. L’interno del sottopasso è già stato completato, mancano solo le finiture, così come è in fase di completamento la rampa esterna, in calcestruzzo, che dà su via Nani. Si stanno realizzando anche i muri esterni e la rampa di accesso su via Toti”.
Secondo l’assessore, quindi, nulla osta al completamento dei lavori nei tempi stabiliti.
Da segnalare, infine, le difficoltà di accesso alla zona industriale e artigianale di Sondrio, da via Stelvio, dove insiste l’unico passaggio a livello rimasto, spesso con le sbarre abbassate, e anche a lungo. Con conseguente formazione di code sia su via Stelvio sia su via Industria. Oggi, peraltro, il semaforo posizionato in fondo a quest’ultima, a ridosso delle sbarre, non era sintonizzato con quello del passaggio a livello. Il rosso, il giallo e il verde scattavano, comunque, indipendentemente che le sbarre fossero abbassate o meno. Una criticità evidente, quella generalmente riferita all’accesso all’area, su cui urgerebbe intervenire.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 5 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top