Ferrovia, vertice in Prefettura

Vertice in Prefettura, in tarda mattinata, a Sondrio, per far luce e, soprattutto, individuare soluzioni alle criticità emerse negli ultimi mesi sulle tratte ferroviarie Colico-Chiavenna e Milano-Tirano che vedono un movimento giornaliero di 24mila viaggiatori, di cui la metà valtellinesi, per un complessivo di 34mila treni in movimento nello scorso anno.
A presiedere l’incontro Giuseppe Mario Scalia, prefetto di Sondrio, che ha riunito attorno a un tavolo presidente della Provincia, sindaci di Sondrio e di Chiavenna, Questore, Comandante provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, e i rappresentanti di Regione Lombardia, Trenord e Rete Ferroviaria Italiana.

In particolare, Trenord, dopo aver rassicurato circa la puntualità dei treni rispettata per l’80% delle corse sulla Milano-Tirano, con un ritardo entro i 10 minuti nel 92% dei casi, e per il 92% nella tratta Colico-Chiavenna e circa la regolare manutenzione straordinaria sulla flotta più vetusta, ha illustrato le misure che intende intraprendere a garanzia del servizio, confermando anche l’acquisto di nuovi treni che saranno messi in esercizio nel 2020

Le forze dell’ordine, infine, hanno riferito degli aumentati controlli a bordo treno nel 2018 sottolineando che è in atto un collegamento diretto fra la sala operativa del compartimento di polizia ferroviaria di Milano e la Questura di Sondrio per segnalare criticità e la presenza di persone moleste. Il sindaco di Sondrio, infine, ha rimarcato anche la carenza di servizi di accesso ai disabili nelle stazioni della nostra provincia.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
4 + 15 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top