Livigno, grave operaio caduto da impalcatura

Vige ancora il massimo riserbo sulla dinamica dell'infortunio mortale avvenuto ieri a Morbegno, in cui ha perso la vita il 55 enne Nicola Pontiggia, dipendente della ditta Castelli, rimasto schiacciato da un camion.
E oggi fa notizia un altro incidente sul lavoro.
É successo alle 16.30 a Livigno, sul cantiere posizionato nei pressi dell'impianto di risalita del Carosello 3000, in via Saroch.
Vittima dell'infortunio un operaio 36 enne di Grosio, che si trovava su un'impalcatura in metallo.
Per cause ancora ancora da chiarire, la struttura ha ceduto, facendo cadere il 36 enne da un'altezza di dieci metri.
L'operaio è stato prontamente soccorso dai sanitari del 118, intervenuti sul posto insieme ai Carabinieri e Vigili del Fuoco di Livigno, allertati dai colleghi del lavoratore.
Il grosottino, rimasto sempre cosciente, è stato elitrasportato in codice giallo presso l'ospedale di Sondalo, dove si trova ricoverato per politrauma alla schiena.
Sul luogo dell'accaduto anche il personale dell'Ats della Montagna, come sempre avviene nei casi di infortunio sul lavoro.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
10 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Scroll to Top